At the President of the Islamic Republic of Afghanistan

——– Messaggio originale ——–Oggetto: At the President of Afghanistan: stop the sex discrimination in AfhganistanDa: "Comitato Via dall'Afghanistan" <outafghanistan@comune.re.it>Data: Mon, Luglio 31, 2006 5:10 pmA: <Rafiullah.mojaddedi@afghanist angov.org>, <spokesman-unama@un.org>, <pressoffice@isaf-hq.nato.int>, <contact@afghanistan-mfa.net>, <eyaqubi@afghanistanrolp.org>, <press.office@moikabul.org>, <hasib-n786@yahoo.com>, <info@embassyofafghanistan.org>At the attention ofMr. President of Islamic Republic of Afhganistanand at the knowledge of:United Nations Assistance Mission in Afghanistan (UNAMA)Peace Street, KabulISAF (International Security Assistance Force)Army Club, … Continua a leggere

Nel disegno di legge Senato n. 916 la via per la Pace…

Leggo in questo momento su Liberazione che il senatore Luigi Malabarba hapresentato sabato scorso, proprio mentre il Senato approvava il decretolegge di rifinanziamento delle missioni italiani all'estero, un disegno dilegge (n.916) che ha come oggetto:Norme per l'attuazione del principio del ripudio della guerra sancitodall'articolo 11 della Costituzione e dallo Statuto dell'ONU. Il contenuto di tale ddl, che vede come cofirmatario … Continua a leggere

Ho bruciato la bandiera di Israele

Bruciare bandiere non è un gesto che faccio volentieri. Anzi non ne homai bruciata una. Son stato anche amico di Israele, lo confesso. Ma nondel governo bensì del popolo.Speravo che fra Israele e Palestina nascesse la Pace. Due Popoli, DueNazioni, Due Stati. Ma Israele sta manifestando solo vendetta, esproporzionata rispetto all'offesa che dicono di aver subito.Ma non devo dimenticare che, … Continua a leggere

Una serata in memoria di Tiziano Terzani a Bergamo

Una sera in memoria di Tiziano TErzani.Riflessioni brevi e fotografie un pò sfuocate di venerdì 28 luglio 2006. Pensavamo di essere soltanto in tre persone, il gruppetto di pacifisticonvinti che avevan deciso solo due sere fa di incontrarsi in PiazzaVecchia a Bergamo per leggere e ricordare Tiziano Terzani, a due anniesatti dalla sua scomparsa.Invece eravamo in venti, seduti a gambe … Continua a leggere

Appello Via le Truppe dall’AFghanistan in inglese, francese, spagnolo, tedesco

APPEAL VIA the TROOPS From AFGHANISTANWe would want, if concurred, to say ours to us on the Afghanistan issue.   The peace often has been considered a value, therefore a aim,something to catch up, and for which whichever means it is concurred.For this reason it exists, in the army camp, the maxim "si vis pacempara bellum", that is "if you want … Continua a leggere

La Pace non si fema davanti a un Sì.

Qui sotto è la pagina tratta dal resoconto stenografico della seduta delSEnato di ieri, con cui si rende pubblica la votazione di ieri sulrifinanziamento delle missioni internazionali.Posta la fiducia i nostri senatori hanno deciso di votare sì.Costringere il governo a porre la fiducia per rispetto alle ragionidella Pace, è un importante passo avanti, ma raccogliendo le opinionidei vari aderenti al … Continua a leggere

Votiamo SI’ ma solo perché c’è la fiducia

SENATO DELLA REPUBBLICA—— XV LEGISLATURA —— 27a SEDUTA PUBBLICA RESOCONTO SOMMARIO E STENOGRAFICO GIOVEDÌ 27 LUGLIO 2006 DISCUSSIONE SULLE MISSIONI MILITARI PRESIDENTE. È iscritto a parlare il senatore Grassi. Ne ha facoltà. GRASSI (RC-SE). Signor Presidente, onorevoli senatrici, onorevoli senatori, voglio esprimere con questo mio intervento la contrarietà al disegno di legge che stiamo discutendo. Esso, pur contenendo un aspetto … Continua a leggere

Domani leggiamo TErzani

Reader's Corner    Il 28 luglio ricorreranno due anni dalla scomparsa di Tiziano Terzani, uno dei più grandi giornalisti dell'ultimo secolo. Cronista per trent'anni di quanto accadeva in Asia, ci ha lasciati dopo diversi anni di corrispondenza e di racconti dei suoi viaggi, dell'anima dei luoghi e delle persone che ha incontrato ed infine di convivenza con una malattia che … Continua a leggere

Aggiornamento…

LETTERA APPELLO AI PARLAMENTARI DELL'UNIONE: VIA DALL'AFGHANISTAN     Vorremmo, se ci consentite, dire la nostra sulla questione Afghanistan. La pace è spesso stata considerata un valore, quindi un fine, un qualcosa da raggiungere, e per cui qualsiasi mezzo è consentito. Per questo motivo esiste, nel campo militare, il motto "si vis pacem para bellum", ossia "se vuoi la pace … Continua a leggere